Le nostre materie prime

Materie prime per la produzione di tegole WIERER.

Oggi è divenuto fondamentale avere prodotti a basso impatto sull'ambiente e sulla salute, o meglio ancora, riciclabili. Le tegole MONIER posseggono tutte queste caratteristiche e sono prive di effetti dannosi.

MONIER non impoverisce la natura

La base per la produzione di tegole sono materie prime che s’incontrano in massima parte in natura, seppure molte di esse non siano materie rinnovabili. Per questo MONIER è molto attenta a ridurne i consumi al minimo indispensabile, e, quando possibile, le sostituisce con materie rinnovabili.

Le tegole a marchio Wierer ad esempio sono composte per ca. il 70% da sabbia selezionata. Ad essa si aggiungono cemento, acqua, pigmenti colorati a base di ossido di ferro ed una dispersione acrilica.

Naturalmente solo colori naturali

A conferire alle tegole Wierer i loro attrattivi colori sono pigmenti di ossido di ferro che vengono aggiunti in betoniera e miscelati all'impasto. Questo tipo di ossidi di ferro è reperibile in natura, così i nostri colori sono inerti e non rilasciano sostanze dannose per l'ambiente né quando sono sul tetto né quando finiscono in disuso dopo oltre 30 anni di servizio.

Tutti i colori impiegati nella produzione delle tegole Wierer sono resistenti alle intemperie ed alla luce per il semplice fatto che gli ossidi di ferro nell’acqua ed in combinazione con calce o cemento non sono solubili. Come accennato, le tegole Wierer sono colorate nell'impasto, perciò anche dopo molti anni conservano la loro colorazione originale.