Isolare

PERCHE` ISOLARE

L'isolamento viene fatto per contribuire alla resistenza termica globale della copertura, ossia offrire resistenza all'attraversamento di calore in modo da ridurre le dispersioni di energia. La corrente termica si muove sempre nella direzione del gradiente di temperatura ovvero dagli ambienti più caldi verso quelli più freddi, con un'intensità proporzionale alla differenza di temperatura e alle caratteristiche del mezzo che attraversa.

Ciò significa che ogni volta che in un'abitazione la temperatura all'interno è di 20°C mentre all'esterno è inferiore, l'aria calda tenderà a fuoriuscire se non viene interposto uno strato isolante.

Lo stesso fenomeno avviene in estate: se consideriamo che la temperatura interna ideale possa essere di 25°C, ogni volta che la temperatura esterna è superiore il calore tende a penetrare se non viene interposto uno strato isolante.

Periodo invernale

  • Limitare la fuoriuscita di calore dagli ambienti riscaldati
  • Risparmiare energia (riscaldamento)

Periodo estivo

  • Limitare l'ingresso del calore dovuto all'irraggiamento solare
  • Risparmiare energia (condizionamento)

E' importante sapere che il 20% del calore si disperde attraverso la copertura.
L'isolamento accresce il valore dell'abitazione, rende abitabile il sottotetto garantendone la durata nel tempo.

 

DOVE POSIZIONARE L`ISOLANTE

E' fondamentale che venga posizionato sempre al di sotto dello strato di ventilazione (sia ventilazione sottomanto che sottotetto). In caso contrario la circolazione dell'aria renderà nullo l'effetto termo-isolante.

Lo strato di coibentazione non deve presentare punti di discontinuità al fine di evitare ponti termici (punti sui quali si concentrano i problemi tipici delle patologie da condensa).
Deve essere posato con continuità su tutta la superficie.

PARAMETRI DI RIFERIMENTO

Conducibilità termica
Quantità di calore che attraversa, in una ora, un metro quadrato di materiale di spessore 1 metro per 1°C di differenza fra la temperatura delle due facce. L'unità di misura è W/mK, 1K=1°C.
E' un valore specifico del materiale, più basso è il valore più alto è il potere isolante del materiale.

Resistenza termica (R)
La resistenza offerta da un materiale al passaggio del calore, calcolato come rapporto tra lo spessore del materiale in metri ed il relativo coefficiente di conducibilità termica. (m2K/W).
Più alto è il valore e migliore è il potere isolante del materiale.

Densità
Peso del materiale per unità di volume, determina la resistenza a compressione del pannello (kg/m3)
p<25 Kg/m3 medio – bassa densità
p>25 Kg/m3 alta densità

Trasmittanza termica (U)
Rappresenta il flusso di calore che passa da un fluido all'altro attraverso una parete di 1 m di spessore e per 1 K di differenza tra due fluidi. L'unità di misura è W/m2K.
E' un valore specifico del prodotto: più basso è il valore, migliore risulta il potere isolante.

 

I materiali

IL POLISTIRENE ESPANSO ESTRUSO (XPS)

  • eccellenti proprietà isolanti
  • resistenza all'umidità nel tempo
  • eccezionale resistenza meccanica (legata alla forma e dimensione delle celle).



Ecologia La Normativa europea EC3093/94 ha messo al bando i gas espandenti CFC perchè ritenuti estremamente dannosi all'ambiente all'ozonosfera (alto valore di GWP, Global Warming Potential, ovvero capacità di produrre calore sulla terra = effetto serra, del CFC).
I prodotti Lafarge (Wierer) utilizzano da tempo un agente espandente costituito solo da CO2.
Il XPS è un materiale reciclabile.

IL POLISTIRENE ESPANSO SINTERIZZATO (EPS)
I pannelli in polistirene espanso sinterizzato a celle chiuse si ottengono attraverso l'espansione, all'interno di uno stampo, delle perle di polistirene.
Le perle di polistirene contengono un gas espandente (pentano) che reagisce con la temperatura. Le perle vengono immesse all'interno dello stmpocon vapore a 110-120°C. Il calroe fa espandere le perle che si incollano (sinterizzano) tra di loro.
La massa isolante a celle chiuse così ottenuta consente: :

  • eccellenti proprietà isolanti
  • resistenza all'umidità nel tempo
  • buona resistenza meccanica.


Ecologia Il gas pentano non è dannoso ed ha sostituito l'espandente Freon (CFC) inizialmente utilizzato. L'EPS è un materiale riciclabile.